“Mani-piedi-bocca”: i sintomi di questa malattia infettiva

161Molti genitori ne hanno già sentito parlare o la conoscono in prima persona. Ci riferiamo ad una malattia molto comune che colpisce soprattutto i bambini che frequentano nidi ed asili. Si chiama “mani-piedi-bocca

Il nome popolare con cui è conosciuta questa sindrome fa riferimento al fatto che lo sfogo cutaneo si evidenzia soprattutto su alcune specifiche zone del corpo, mani, piedi e bocca per l’appunto.

Si tratta di una malattia di natura virale sicuramente fastidiosa per i bambini ma che non presenta particolari rischi. Si può essere contagiati in tutto l’anno anche se il periodo con maggior diffusione si trova nel passaggio dall’estate all’autunno.

Le cause sono molteplici, la malattia può essere causata da diversi visus ma nella maggior parte dei casi si tratta di un’infezione dovuta al Coxsackievirus che provoca sintomi leggeri che si risolvono da soli nel giro di circa una settimana. Non si tratta di una patologia particolarmente contagiosa ma è facile che il virus si diffonda in luoghi chiusi e affollati come ad esempio asili, scuole, centri sportivi, ecc.

La trasmissione da una persona ad un’altra avviene principalmente in due modi: per via aerea attraverso tosse e sternuti; ma anche attraverso il contatto, direttamente con i liquidi contenuti nelle vesciche, con muco ma anche toccando le superfici su cui si è poggiata la persona infetta.

Molto più rara invece la contaminazione attraverso il contatto con le feci di un malato di bocca mani piedi (in questo caso anche dopo un mese vi è il rischio contagio). In questo raro caso, a rischio sono soprattutto genitori o educatrici che cambiano il pannolino o che sono alle prese con la pulizia del vasino.

Gli adulti, infatti, non sono esenti dalla malattia ma, nella maggior parte dei casi, anche se contagiati non mostrano alcun segno della sua presenza. Da questo si evince come il più delle volte si tratta di una forma virale molto leggera.

Come ci accorgiamo che siamo stati contagiati da questa malattia? I primi sintomi sono una febbre non troppo elevata (di solito intorno ai 38°), inappetenza, dolori, mal di gola e malessere generale. Dopo un paio di giorni iniziamo a vedere delle macchie rosse e piccole pustole localizzate soprattutto all’interno della bocca (sulla lingua, all’interno delle guance e sulle gengive), ai lati della bocca ma anche sui palmi delle mani e sui piedi.

Fastidiose le vesciche, soprattutto quelle in bocca che si rompono facilmente, soprattutto quando si mangia e si beve, ma per fortuna non sono pericolose e passano in una settimana circa.

In ogni caso, quando si tratta di queste notizie, consigliamo sempre di consultare il medico di fiducia per avere un trattamento personalizzato con questa malattia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *